Opere del Novecento, patrimonio bistrattato   Per il presidente di Do.Co.Mo.Mo. Italia la riconoscibilità di una nazione dovrebbe passare anche dalla capacità di recuperare e valorizzare l’eredità recente   Non eravamo nati quando Pier Luigi Nervi realizzò a Firenze lo stadio Berta, oggi Franchi. Né quando Giuseppe...

Occhio, quel “capannone” è di Mangiarotti!   Desta preoccupazione il progetto di parziale demolizione e ampliamento di un’architettura industriale esemplare firmata da Angelo Mangiarotti a Bussolengo   BUSSOLENGO (VERONA). Può il progetto di parziale demolizione e ampliamento di un “capannone” – virgolette...

Genova, per la Casa littoria di Sturla si ricomincia da zero   Definitivamente affossato un esemplare progetto di recupero di un capolavoro di Luigi Carlo Daneri   GENOVA. Martedì 2 luglio il Consiglio comunale ha deciso di restituire al Demanio dello Stato un piccolo edificio, rinunciando al progetto del suo recupero,...

Roma, stadio Flaminio verso una “tutela attiva”   Per l’opera di Pier Luigi e Antonio Nervi, il vincolo monumentale è il primo esito del piano di conservazione in corso di elaborazione da parte di un gruppo coordinato dalla P.L. Nervi Project Association   ROMA. Come tante architetture del ‘900, lo stadio Flaminio di Pier...

Nell’ambito della collaborazione con DOCOMOMO Italia, riflettiamo sulle opportunità e i rischi nel restauro e riuso dell’edificio sotto tutela progettato negli anni sessanta da Giuseppe Davanzo (nel frattempo celebrato da una mostra allo IUAV).

Realizzata nel 1963 in Provincia di Bari su progetto di Plinio e Paolo Marconi, la chiesa è stata riconosciuta come bene culturale. Si punta al ripristino delle sue condizioni di partenza.

Il presidente di DoCoMoMo Italia saluta la notizia del finanziamento da parte della Regione Basilicata quale riconoscimento della valenza di bene culturale per il patrimonio architettonico del Novecento.