Il presidente di DOCOMOMO Italia riflette sulla (estemporanea) proposta d'integrazione del Codice dei Beni culturali e del Paesaggio