17 e 18 settembre: ritorna Urbanpromo Green

La quarta edizione della manifestazione promossa da INU e Università IUAV di Venezia si tiene in modalità webinar: tra i temi, contenimento degli effetti del cambiamento climatico, ruolo del verde nella rigenerazione urbana e gestione dei rifiuti da demolizione e costruzione

 

Si svolgerà il 17 e 18 settembre prossimi la quarta edizione di Urbanpromo Green, la manifestazione promossa dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e dall’Università Iuav di Venezia che approfondirà, attraverso un ricco programma di incontri e convegni, il principio guida della sostenibilità nella pianificazione della città e del territorio e nella progettazione e realizzazione degli interventi. L’evento sarà interamente online.

Gli incontri, in modalità webinar, potranno essere seguiti attraverso la piattaforma zoom (è in corso la procedura di accreditamento per architetti, ingegneri e geometri) con la possibilità di interagire con i relatori e partecipare al dibattito, oppure in diretta streaming su www.urbanpromo.it, previa registrazione gratuita alla nuova area riservata.

I temi della prima giornata

Nella prima giornata di Urbanpromo Green è in programma una riflessione che indagherà i rapporti dell’Università con i sistemi urbani di riferimento. L’iniziativa è gestita in collaborazione con la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile e si inquadra nel pre – festival dell’Alleanza per lo sviluppo sostenibile. Si svolgeranno poi convegni sui paradigmi e i caratteri delle città – porto, sulle politiche urbane per contenere gli effetti del cambiamento climatico, sul ruolo del verde per una rigenerazione urbana intesa nel senso più ampio dell’espressione, sulla governance delle aree umide. Altri incontri sono fortemente legati al dibattito in corso sull’organizzazione delle città e dei territori nella fase post – covid: le nuove riflessioni sulla densità urbana, l’approvvigionamento alimentare, le potenzialità delle aree protette per la ripartenza del Paese.

I temi della seconda giornata

Significativi i confronti in programma nella seconda giornata di Urbanpromo Green, che puntano ad approfondire i nuovi modelli di mobilità e accessibilità, assieme ai paradigmi urbani e abitativi, su cui l’esigenza di fare fronte all’emergenza sanitaria ha contribuito ad incrementare l’attenzione. Significativo e ambizioso anche il seminario che riflette sulla possibile riconfigurazione del progetto urbanistico attraverso l’utilizzo della valutazione dei servizi ecosistemici e delle infrastrutture ambientali, e quelli che riguardano le esperienze delle città che hanno accettato la sfida della transizione alla sostenibilità, gli eco – quartieri e i “paesaggi in transizione”.

Grande contributo di approfondimento sul settore dell’edilizia, in particolare per quanto riguarda le applicazioni del legno e dei materiali naturali e il nuovo ecobonus. In programma infine la riflessione sulle buone pratiche di gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione e quella promossa dalla Siev sui modelli di valutazione per la città circolare.

Su queste ed altre rilevanti questioni che animano gli studi e le progettazioni ispirate dall’idea della sostenibilità, Urbanpromo Green 2020 e i suoi seminari e incontri coinvolgono la vasta comunità composta dagli organi dello Stato, Regioni e Comuni, altri soggetti pubblici titolari di varie competenze, Ordini professionali, associazioni, professionisti, mondo della ricerca e della formazione, aziende produttrici di beni e servizi che concorrono alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile.

Programma e registrazione su www.urbanpromo.it

Related Posts

Urbanpromo, il bilancio dell’edizione 2020 Oltre 5.000 persone hanno partecipato Urbanpromo Social...

Dal 17 al 20 novembre appuntamento con Urbanpromo Social Housing e Urbanpromo Progetti per il...

La premiazione dei 9 vincitori per 3 categorie si terrà a Milano nel corso di Urbanpromo "Progetti...

Leave a Reply