Caro Piano, il ponte Morandi è un’ombra sul tuo luminoso itinerario

 

Lettera aperta di IN/Arch ad uno dei suoi più prestigiosi soci onorari

 

Caro Renzo,

nel farTi i complimenti per il riconoscimento alla carriera che hai ricevuto da parte di Maxxi e Triennale di Milano in occasione del conferimento del Premio Italiano di Architettura 2020, ricordiamo volentieri come l’IN/Arch Ti abbia attribuito a sua volta un premio alla carriera più di dieci anni fa alla Fondazione Arnaldo Pomodoro (edizione 2008/09; foto di copertina).

Non Ti nascondiamo che la gioia per questa tua ulteriore, importante affermazione quest’anno, è offuscata dalla drammatica distruzione del ponte Morandi a Genova, alla quale purtroppo hai dato un contributo decisivo. È umano che, lungo un itinerario fecondo e luminoso come il tuo, compaia un’ombra anche scura e densissima come questa. Siamo dunque convinti che si tratti dell’eccezione che conferma la regola e che torneremo a ricevere da Te solo sorprese positive.

AugurandoTi grande successo con grande qualità, Ti salutiamo affettuosamente.

Il Consiglio direttivo nazionale In/Arch

Roma, 15 luglio

Related Posts

Le 199 opere candidate rivelano molti sguardi inediti sul fare

Con l'edizione 2020 l’architettura diviene occasione per celebrare quattro alleanze

Per il presidente della sezione Campania il bilancio è complessivamente positivo, anche se non...

Leave a Reply