Maria Alessandra Segantini: e se facessimo come in Gran Bretagna?

 

In accompagnamento alle elezioni dei nuovi Consigli degli Ordini provinciali degli Architetti PCC, abbiamo posto una domanda a presidenti uscenti e architetti: come dovrebbe essere l’Ordine del futuro? Quali funzioni dovrebbe assolvere? L’opinione di Maria Alessandra Segantini

 

Rispondo alle due domande portando l’esempio di una best practice.

Arb e Riba in Gran Bretagna sono il corrispondente dell’Odine degli Architetti in Italia.

Semplificando, Arb si occupa di tutta la parte deontologica e Riba è, invece, una rete che promuove la qualità.

L’iscrizione ad Arb è obbligatoria per firmare i progetti. L’iscrizione a Riba è facoltativa, ma ogni studio di qualità beneficia della sua rete, degli eventi, delle pubblicazioni, dei concorsi e dei premi che sono di altissimo livello. Per fare qualche esempio, il Riba Journal è una vera rivista di architettura che promuove la qualità dei progetti e i premi sono una rete che copre dal livello locale a quello internazionale. Non un sistema spezzettato, ma organizzato e sotto il controllo del brand.

Credo che questo duplice modello potrebbe essere un buon suggerimento da investigare.

 

Related Posts

In accompagnamento alle elezioni dei nuovi Consigli degli Ordini provinciali degli Architetti PCC,...

In accompagnamento alle elezioni dei nuovi Consigli degli Ordini provinciali degli Architetti PCC,...

In accompagnamento alle elezioni dei nuovi Consigli degli Ordini provinciali degli Architetti PCC,...

Leave a Reply